Blitz nella movida salernitana, sequestro all’Emanuel Cafè: gestore multato

coronavirus-controlli-salerno-denunce-21-marzo

Sequestro all'Emanuel Cafè di Salerno, multato il gestore con l'accusa di occupazione abusiva di suolo pubblico da parte della Municipale

Sequestro all’Emanuel Cafè di Salerno. Sabato sera, gli agenti della Polizia Municipale di Salerno hanno effettuato dei controlli presso il noto bar di Corso Vittorio Emanuele.

Sequestro all’Emanuel Cafè di Salerno

Gli agenti della Municipale – come riporta Il Mattino nell’articolo a firma di Viviana De Vita – hanno posto sotto sequestro ventuno sedie e cinque tavolini. L’amministratore della società e gestore del locale, Mario Ventura, è stato sanzionato con un verbale di 168 euro e denunciato con l’accusa di occupazione abusiva di suolo pubblico.

I controlli e la difesa

A far scattare l’intervento è stata una segnalazione anonima in merito all’utilizzo dei tavolini sistemati all’eterno del locale. Mario Ventura, gestore del locale, ha spiegato: “Sono sempre stato rispettoso delle regole e per questo pago il mio verbale senza battere ciglio assumendomi le mie responsabilità perché mi ritengo un imprenditore serio. Con mio enorme rammarico devo però constatare che non si può irrompere all’interno di un locale che non ha mai avuto problemi con la giustizia, con dieci agenti di polizia di sabato sera quando, sullo stesso Corso Vittorio Emanuele, ci sono decine di ambulanti abusivi.

Quei tavolini erano in esubero ed è giusto che io per questo sia stato multato ma quello che contesto sono le modalità con cui l’intera situazione è stata gestita. Quegli agenti si sono trattenuti circa tre ore all’interno del mio locale per elevare un verbale di 160 euro”.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG