Sequestro di persona a Pagani: studentessa di Nocera Inferiore chiusa in casa e picchiata dal fidanzato

maltrattamenti-agropoli-moglie-arrestato-dentista

Sequestro di persona a Pagani: studentessa di Nocera Inferiore chiusa in casa e picchiata dal fidanzato. La giovane costretta a nascondere anche la droga

Sequestro di persona a Pagani: studentessa di Nocera Inferiore chiusa in casa e picchiata dal fidanzato. La giovane era costretta a nascondere anche la droga.

Ragazza sequestrata a Nocera: è stata salvata dai carabinieri

Era stata vittima di sequestro di persona da parte del fidanzato, poi oltre a essere picchiata, veniva costretta a nascondere droga: è la storia di una studentessa 25enne di Nocera Inferiore, la quale è stata liberata dai carabinieri. Come riporta “In Prima News”, l’uomo è un 33enne di Pagani e adesso è finito nei guai.

La storia

Il tutto ebbe inizio quando i due si erano riavvicinati, con la promessa di vivere una relazione sentimentale migliore. Le cose cambiarono poi quando la giovane andò a convivere nell’abitazione del compagno. Alla fine è arrivata la denuncia. Tra i fatti raccontati, la studentessa ha confessato di essersi ritrovata costretta a nascondere 19 dosi di droga nel reggiseno per permettere al fidanzato di sfuggire a un controllo. Le sostanze stupefacenti erano ovviamente destinate non all’uso personale ma a un’attività di spaccio.

Ma non solo questo. La vittima sarebbe stata anche picchiata a più riprese. In un caso l’aguzzino avrebbe utilizzato una padella, utilizzata poi per colpire la 25enne alla testa. Quando la ragazza ha allertato le forze dell’ordine, è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco per forzare la porta, chiusa a chiave. Era la nonna dell’uomo a portarle cibo e acqua, senza mai rivolgerle la parola.

TAG