Cronaca

Salerno, la Guardia Costiera sequestra 125 chili di pesce pericoloso e non tracciato: multe per 7500 euro

Maxi sequestro di pesce a Salerno e provincia, blitz della Guardia Costiera. Sequestrati 125 chili di prodotto ittico

Maxi sequestro di pesce Salerno e provincia. Si è conclusa nella giornata di oggi, venerdì 9 aprile, un’operazione di polizia marittima volta a verificare il rispetto della normativa vigente per la commercializzazione del pescato che ha visto impegnati i militari della Guardia Costiera nell’intero Compartimento marittimo di Salerno, da Positano a Sapri.

Salerno, maxi sequestro di pesce da parte della Guardia Costiera

L’attività ispettiva ha interessato i centri di vendita all’ingrosso di prodotto ittico della provincia di Salerno ed è stata diretta al controllo della corretta etichettatura e tracciabilità del pescato nonché delle informazioni relative all’attività di cattura per la tutela degli stock ittici e la salute del consumatore finale.

Il prodotto della pesca, infatti, per essere destinato alla vendita, deve rispondere ai requisiti di igiene, qualità e tracciabilità in ogni fase della filiera affinché tutte le informazioni attestanti la provenienza legale del pescato siano garantite al cittadino.


sequestro-pesce-salerno-9-aprile


Confiscati 125 chili di pesce

All’esito dei controlli, i militari hanno accertato, in 5 diversi punti vendita all’ingrosso, la presenza di pescato privo delle informazioni idonee ad assicurarne la provenienza e hanno sottoposto a sequestro 125 chili di prodotto ittico. In totale, sono state elevate sanzioni amministrative per un importo di 7.500 euro.

Articoli correlati

Back to top button