Serie B, i risultati della 30^ giornata non sono favorevoli per Avellino e Salernitana

Nella giornata odierna si sono giocati le prime nove gare del 30° turno della Serie B. Non si ferma la marcia play-off dello Spezia che sbanca il “Partenio” di Avellino grazie ad una rete del giovane centrocampista Acampora su assist dell’ex granata Sciaudone. Vola la Virtus Entella. I liguri, che nello scorso turno hanno rimediato il pari in pieno recupero a Salerno, piegano per 2-0 un irriconoscibile Bari. Non stecca il Crotone che, tra le mura amiche, stende l’Ascoli di Mangia e diventa la capolista del torneo grazie alla doppietta di Palladino. Il Cagliari, infatti, cede lo scettro della regina della classe ai calabresi con il pareggio rimediato al “Provinciale” di Trapani: siciliani in vantaggio di due reti dopo dieci minuti della contesa, reazione dei sardi nella ripresa con le reti di Farias e Joao Pedro, quest’ultima giunta al 93′.

Scendendo più in basso, nelle zone di classifica bazzicate dalla Salernitana, nuova vittoria del Lanciano. La Virtus conquista l’intera posta in palio con il minimo sforzo contro il Brescia. Pareggio per 1-1 tra Latina e Como mentre crolla il Vicenza, pesante 4-0 a Novara. Il derby umbro va al Perugia che al “Curi” ha la meglio sulla Ternana. Posticipata di due ore, a causa delle avverse condizioni climatiche (neve) delle ultime ore giunte a Vercelli, la sfida tra i padroni di casa della Pro e il Pescara si chiude con una clamorosa vittoria dei piemontesi che infliggono un severo 5-2 agli abruzzesi.

RISULTATI 30° TURNO 

Avellino – Spezia 0-1
Crotone – Ascoli 2-0
Entella – Bari 2-0
Lanciano – Brescia 1-0
Latina – Como 1-1
Novara – Vicenza 4-0
Perugia – Ternana 1-0
Trapani – Cagliari 2-2
Pro Vercelli – Pescara 5-2

CLASSIFICA 

Crotone 63, Cagliari 62, Novara, Pescara 49, Cesena*, Entella, Spezia 47, Brescia 45, Bari 44, Trapani 41, Perugia, Avellino 40, Ternana 36, Ascoli 35, Latina 34, Lanciano (-2) 33, Pro Vercelli 33, Livorno*, Modena 32*, Vicenza 31, Salernitana 27*, Como 23

*Modena, Livorno, Cesena e Salernitana: una gara in meno.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio