SIA, nuovi criteri per ottenere la carta

Con un Decreto interministeriale cambiano, la carta SIA subisce mutamenti per quanto concerne l'erogazione del sussidio economico

Si avvisa che con un Decreto interministeriale emanato lo scorso 16 marzo da Ministero del Lavoro e da quello dell’Economia, viene ampliata la platea dei destinatari della carta SIA.

LE INFO SULLA CARTA

SIA è il Sostegno per l’Inclusione Attiva ed è una misura per contrastare la povertà in tutte le sue forme. Questa social-card tende una mano (dal 2 settembre 2016) alle famiglie in difficoltà. La SIA prevede un sussidio economico a queste famiglie in difficoltà. «Il sussidio – si legge nella nota – è subordinato all’adesione di un progetto di attivazione sociale e lavorativa da firmare con i servizi sociali».

LE ATTUALI IMPLEMENTAZIONI

  • Le modifiche attuate nel Decreto sono le seguenti, esse riguardano i criteri di accesso per l’ottenimento della SIA:
  • La soglia relativa alla valutazione del bisogno si è abbassata da 45 punti a 25
  • I trattamenti economici (fiscalmente esenti, di natura previdenziale, indennitaria e assistenziale) concessi dallo Stato o dalle Amministrazioni, non debbono superare i 600 euro mensili ma vengono elevati a 900 in caso in famiglia vi è una persona non autosufficiente
  • Vengono esclusi dal SIA gli autoveicoli o i motoveicoli per cui è prevista un’agevolazione per i disabili
  •  Vengono dati 80 euro mensili ai genitori dei figli minorenni, disabili e alle donne in stato di gravidanza accertata o ai genitori con requisiti economici inferiori ai 3.000 euro di ISEE

TAG