Cronaca

Sicurezza e licenziamenti: il segretario nazionale della Cgil, Maurizio Landini ad Eboli

Eboli, questa mattina il segretario nazionale della CGIL, Maurizio Landini, ha parlato di sicurezza sul lavoro e licenziamenti

Eboli, questa mattina il segretario nazionale della CGIL, Maurizio Landini, ha parlato di sicurezza sul lavoro e licenziamenti durante una visita ad un’azienda agricola, la Kiwi Sud. “Il 28 maggio abbiamo organizzato con Cisl e Uil un presidio davanti al Parlamento su salute e sicurezza, per la riforma degli ammortizzatori sociali e il blocco dei licenziamenti”, ha dichiarato Landini.

Eboli, Landini su sicurezza e licenziamenti

“Bisogna fermare questa strage sul lavoro. Oggi tra l’altro siamo di fronte alla contraddizione data dal fatto che ci sono meno ore di lavoro, perché non siamo ancora usciti dalla pandemia, è aumentato il lavoro a distanza ma il dramma è che in presenza si continua a morire come si moriva 30-40 anni fa e questo non è più accettabile. È il momento di un grande accordo, di un intervento anche legislativo da parte del governo che deve coinvolgere anche le imprese e le istituzioni”. Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, prima dell’assemblea con i lavoratori dell’azienda agricola Kiwi Sud a Eboli, per la giornata di mobilitazione per la salute e la sicurezza promossa da Cgil, Cisl e Uil, che vede assemblee unitarie nei luoghi di lavoro.

“Il 28 maggio abbiamo organizzato con Cisl e Uil un presidio davanti al Parlamento su salute e sicurezza, per la riforma degli ammortizzatori sociali e il blocco dei licenziamenti”, ha dichiarato il segretario generale della Cgil Maurizio Landini.

Articoli correlati

Back to top button