Cronaca

Sigarette di contrabbando. Sequestro di 5 tonnellate a Castel San Giorgio

CASTEL SAN GIORGIO. La Guardia di Finanza ha bloccato un carico di sigarette di contrabbando. Sequestro di 5 tonnellate allo svincolo di Castel San Giorgio dell’autostrada A30.

Sigarette di contrabbando. Sequestro di 5 tonnellate a Castel San Giorgio

La Guardia di Finanza ha messo a segno un sequestro di 5 tonnellate di sigarette di contrabbando. Arrestati i due autisti a Castel San Giorgio.

Le Fiamme Gialle hanno intercettato e pedinato, lungo l’autostrada A30 Caserta-Salerno, un autoarticolato frigorifero con targa slovacca.

L’autista del mezzo si è accorto di essere pedinato e per questo ha più volte rallentato la corsa. L’eccessiva cautela nella guida ha insospettito i finanzieri, che hanno deciso di seguirlo fino alla destinazione finale.

Il camion si è fermato nei pressi dello svincolo di Castel San Giorgio, dove è scattato il controllo.

Falsa documentazione sul carico

Il conducente e l’altro autista presente – gli ucraini K.A. (classe 1971) e M.D. (classe 1987) – hanno esibito ai militari la documentazione di trasporto: sulla carta, a bordo del camion c’erano componentistica elettronica e vasi di espansione per caldaie.

La documentazione ha ulteriormente insospettito i finanzieri, soprattutto perché un carico simile non aveva bisogno di essere trasportato in un rimorchio frigorifero per uso alimentare.

I militari hanno imposto ai due fermati di svuotare il rimorchio, rinvenendo 479 casse da 50 stecche di sigarette di contrabbando, per un peso complessivo di circa 5 tonnellate.

Il tabacco, destinato al mercato campano e privo del contrassegno di Stato, riportava i marchi “Regina”, “Marble” e “Compliment”. Queste sigarette rientrano nella categoria delle “cheap white”, in quanto tabacchi leciti nei Paesi di produzione (Russia, Emirati Arabi Uniti, Cina e Ucraina), ma non vendibili in Italia e nell’Unione Europea. Sono infatti sigarette non conformi ai parametri minimi di sicurezza previsti dalla normativa comunitaria.

I finanzieri hanno sequestrato la merce di contrabbando e il camion, per un valore di circa 1,3 milioni di euro. I due autisti sono stati arrestati.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button