Cronaca

Turista morto in Cilento, parla l’amica: “Sono stati fatti troppi errori”

È di Simon Gautier il corpo senza vita ritrovato nella giornata di ieri in dirupo. Dopo il rinvenimento di alcune tracce di sangue nelle vicinanze della spiaggia della Molara di Scario, un drone ha avvistato il cadavere. La famiglia e gli amici che speravano nel suo ritrovamento sono sconvolti.

Ritrovato il corpo di Simon Gautier

Il corpo sarebbe stato avvistato dall’alto, da un drone, in un dirupo. Dopo 9 giorni di ricerche, le speranze di ritrovare il ragazzo vivo si sono spente.

Quest’oggi verrà recuperato il cadavere. Vista la zona impervia è stato deciso di procedere con la luce del giorno al recupero e alla traslazione della salma.  Solo l’inchiesta stabilirà le cause del decesso.

Il commento dell’amica

«Sono distrutta, abbiamo avuto fino all’ultimo la speranza che Simon fosse ancora vivo». Così Asha, studentessa danese che condivideva a Roma l’appartamento con Simon. «Sono momenti terribili – aggiunge – quelli che stiamo vivendo noi, tutti suoi amici, una ventina dei quali sono giunti dalla Francia». «Sono stati fatti troppi errori – raccontano tra le lacrime gli amici – vogliamo che ci venga restituito subito il corpo».

Articoli correlati

Back to top button