I sindaci del Cilento propongono di riaprire la seconda Asl

sindaci Cilento

Durante l'incontro tenutosi tra sindaci di tutto il territorio si è discusso della difesa dei servizi sanitari nel territorio del Parco del Cilento

Dopo le proteste per la chiusura dei punti nascita di Sarno e Polla, i sindaci del Cilento hanno elaborato una proposta: riaprire la seconda Asl.

Durante l’incontro tenutosi a Vallo della Lucania tra sindaci di tutto il territorio, politici delle istituzioni provinciali e nazionali, diverse rappresentanze sindacali e alcuni cittadini, si è discusso della difesa dei servizi sanitari nel territorio del Parco Nazionale Cilento, Vallo di Diano e Alburni, come riporta il quotidiano “La Città”.

“La questione dei punti nascita, è emblematica di come la nostra area venga valutata con lo stesso metro applicato alle città hanno sostenuto gli organizzatori – con il perverso effetto che avendo di meno avremo sempre di meno e saremo sempre più marginali“.

Secondo i sindaci bisognerebbe riorganizzare la sanità in Campania aprendo una seconda Asl in provincia di Salerno e aumentando la qualità dei servizi sanitari con investimenti su strutture e personale sanitario e parasanitario.

 

TAG