Cronaca

Sistema Salerno, la cena tra De Luca e i manager: il giallo degli appalti sbloccati

Inchiesta sistema Salerno, si indaga sulla cena tra Zoccola e De Luca. Una cena con i manager di altre cooperative per non dare nell'occhio

Una cena tra Vincenzo De Luca Vittorio Zoccola. Proseguono le indagini sul sistema Salerno, con incontro conviviali, accordi dal sapore clientelare e presunti incastri di natura elettorale. Una cena tra il governatore, il manager delle cooperative ed i manager del mondo privato come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Inchiesta sistema Salerno, la cena tra Zoccola e De Luca

Secondo l’accusa della Procura, il governatore Vincenzo De Luca si sarebbe mosso per sbloccare appalti che facevano gola a Zoccola, manager delle coop salernitane. In particolar modo, avrebbe fatto valere il suo peso con le istituzioni locali, tutto in cambio di voti, non solo per le elezioni comunali, ma anche per le regionali. Decisiva la data del 16 febbraio 2020, quando De Luca avrebbe accettato l’invito a cena di Zoccola.

La cena

Una cena con i manager di altre cooperative, un modo per non dare nell’occhio. Dagli atti emergono due intercettazioni di due giorni prima, in cui Franco Picarone (non indagato), avrebbe “compulsato” Zoccola “ad attivarsi”. Il gip, in particolar modo, scrive: “Picarone, nella conversazione sollecitava l’amico Zoccola affinché nell’incontro si definisse la questione della gara, lasciando intendere che la situazione dovesse risolversi prima delle elezioni amministrative regionali”.

Articoli correlati

Back to top button