Smontavano auto per rivenderne i pezzi, arrestate 3 persone

carabinieri

Nella notte di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno arrestato tre persone, un 54enne ed un 27enne del posto ed un 25enne di origini rumene, per il reato di riciclaggio.

Nella notte di ieri, i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Davide Acquaviva, hanno arrestato tre persone, un 54enne ed un 27enne del posto ed un 25enne di origini rumene, per il reato di riciclaggio.

I militari del Nucleo Operativo, nel corso di mirati servizi perlustrativi nelle aree industriali del Valdiano per la prevenzione dei reati in genere e predatori, all’interno di un capannone per l’autodemolizione, sorprendevano i tre uomini clandestinamente intenti a smontare un’autovettura Citroen Picasso, di recentissima immatricolazione, intestata ad una ditta per autonoleggi della Provincia di Varese, i cui pezzi venivano abilmente recuperati e sistematicamente inventariati per la successiva vendita.

I Carabinieri dopo aver accertato che tale autovettura, dopo un regolare nolo da parte di un 53enne napoletano già noto alle forze dell’ordine, era stata fraudolentemente denunciata per perdita di possesso e, di fatto, svaniva nel nulla, venendone recuperati i pezzi di ricambio, non univocamente contrassegnati, distruggendone telaio e targhe.

L’auto e le relative parti smontate, del valore di circa 27.000 euro, sono state recuperate e sequestrate dai militari, per la successiva restituzione all’avente diritto.

Gli arrestati sono stati tradotti agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Lagonegro.

TAG