Cronaca

Eboli, arrestato 52enne : coltivava marijuana in casa per poi spacciarla

Spacciatore arrestato ad Eboli, coltivava marijuana in casa dove è stato rinvenuto un impianto di coltivazione

Uno spacciatore arrestato ad Eboli. Gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un pusher di Eboli, sorpreso ieri sera in possesso di stupefacente. In particolare, la Squadra Investigativa del Commissariato di Battipaglia, nell’ambito di un’attività d’indagine sullo spaccio di stupefacenti nel Comune di Eboli, ha sorpreso in flagranza di reato, in via San Giovanni, C.A. di anni 52, disoccupato, pregiudicato.

Spacciatore arrestato ad Eboli, scoperto impianto di coltivazione di marijuana

Inoltre, a seguito di perquisizione domiciliare, gli Agenti della Polizia di Stato hanno rinvenuto circa 100 grammi di marijuana, un bilancino digitale ed una somma di denaro provento dello spaccio. In una camera dell’abitazione è stato ritrovato un moderno sistema di coltivazione composto da una tenda termica, da una lampada ad ultravioletti e da un trasformatore di energia, il tutto utilizzato per la crescita e la conservazione delle piante di marijuana da porre in vendita.

Il provvedimento

Il pusher è stato tratto in arresto dagli Agenti del Commissariato di Battipaglia per detenzione di stupefacente finalizzata allo spaccio. L’uomo, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato presso un’altra abitazione per ivi rimanervi in regime precautelare degli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria,  in attesa della convalida che si terrà dinanzi al Tribunale di Salerno.

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto