Cronaca

Spaccio tra l'Agro ed il Marocco, Appello riduce la pena

SARNO. Spaccio tra l’Agro ed il Marocco, Appello riduce la pena. Questa la decisione che ha visto la reclusione di Angelo Giudice passare a soli 8 mesi di reclusione.

L’uomo fu coinvolto nella maxi operazione antidroga sull’asse Sarno-Maghreb, condotta dalla Procura Distrettuale Antimafia. Aveva, a quanto pare, un ruolo di spicco nel sodalizio criminale individuato all’epoca dalla Dda, con lo smercio di droga contestato come accusa principale ed altri episodi di furti ed estorsione verso il resto degli indigati.

In primo grado, Giudice era stato condannato a 3 anni e 4 mesi di reclusione per le accuse di spaccio e di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Per queste ultime due accuse, la Corte d’Appello ha emesso sentenza di assoluzione per non aver commesso il fatto, per poi riqualificare l’accusa di spaccio, riducendo la condanna ad otto mesi, con tanto di pena sospesa e scarcerazione dell’imputato.

Articoli correlati

Back to top button