Sparatoria al porto di Amalfi: ormeggiatore condannato a 8 anni

Salvatore Lucibello, l'omeggiatore che lo scorso 31 agosto, ha sparato a Giovanni Pinto è stato condannato a 8 anni di reclusione.

AMALFI. Otto anni di reclusione. È la condanna inflitta all’ormeggiatore Salvatore Lucibello, 61 anni, accusato di tentato omicidio dopo la sparatoria al porto di Amalfi, avvenuta lo scorso 31 agosto quando colpì Giovanni Pinto, gestore del pontile ‘Il Faro’. L’uomo, ieri dinnanzi al giudice, ha pianto tutto il tempo, tanto da non riuscire a parlare quando interpellato. Per Lucibello, il sostituto Procuratore Elena Guarino aveva chiesto 20 anni di reclusione per tentato omicidio, con l’aggravante della premeditazione. Con il rito abbreviato, però, l’avvocato dell’ormeggiatore, ha ottenuto una pena pari a 8 anni e gli arresti domiciliari, concedendogli anche il trasferimento del domicilio da Gela, dove il 61enne è ospite a casa di parenti, a Montoro dove Lucibello andrà a vivere insieme alla moglie malata già nelle prossime ore.

TAG