Cronaca

Sparatoria a Cava, colpita da proiettile: Mariapia non è operabile

CAVA DE’ TIRRENI. Mariapia potrebbe vivere tutta la sua vita con un proiettile conficcato nel bacino. Sono passati dieci giorni da quella drammatica sera, in cui la ventenne è stata colpita all’addome da un proiettile vagante. I medici stanno valutando se estrarre o meno la pallottola.

Sparatoria a Cava, colpita da proiettile: Mariapia non è operabile

Come racconta Il Mattino, nelle ultime ore i sanitari sono tornati sui loro passi.

«Le linee guide indicano che l’estrazione del proiettile è necessaria se c’è l’urgenza – precisa Lombardi – al momento la paziente ha un evidente ematoma al basso ventre, dove è entrato il proiettile, e una frattura nella zona dell’anca. Per rimuoverlo si dovrebbe intervenire in profondità e il danno potrebbe essere maggiore. Al momento la nostra scelta è di non operare».

 

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio