Salerno, spari contro l’auto dei Siniscalchi: non ci sono segni di colpi esplosi

omicidio-donofrio-salerno-siniscalchi-rito-abbreviato

Spari contro l'auto sulla quale viaggiava la famiglia Siniscalchi, è giallo. Dopo la denuncia fatta ai carabinieri la Squadra mobile indaga

Spari contro l’auto sulla quale viaggiava la famiglia Siniscalchi, è giallo. Dopo la denuncia fatta ai carabinieri dal padre di Eugenio, Gaetano Siniscalchi, indagano ora gli uomini della Squadra mobile che hanno svolto le indagini sull’omicidio di Ciro D’Onofrio.

Spari contro l’auto dei SIniscalchi

Per tutta la serata di martedì i poliziotti della sezione Criminalità organizzata hanno eseguito controlli, fatto stube e perquisizioni domiciliari a casa dei parenti della vittima. Gli uomini della Scientifica hanno anche esaminato l’auto a bordo della quale viaggiavano i Siniscalchi e sulla portiera del conducente non hanno trovato segni di colpi esplosi.

È stata più volte ripercorsa dagli investigatori la strada dove i parenti del presunto killer hanno detto di essere stati vittima dell’agguato e non sono stati ritrovati elementi che possano tornare utili. Anche il racconto delle vittime, secondo gli investigatori, sarebbe alquanto contraddittorio in alcune parti. Ma le indagini proseguono per chiarire bene tutti i termini della vicenda.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG