Spendita di monete false a Baronissi: arrestata 23enne

BARONISSI. Dopo il blitz avvenuto stamane a Palermo per smantellare un’organizzazione che dalla Cina introduceva monete false in Italia anche a Baronissi i Carabinieri della stazione di Mercato San Severino hanno tratto in arresto una 23enne di San Vitaliano (Napoli) già nota alle forze dell’ordine per detenzione e spendita di monete falsificate. Le indagini hanno […]

BARONISSI. Dopo il blitz avvenuto stamane a Palermo per smantellare un’organizzazione che dalla Cina introduceva monete false in Italia anche a Baronissi i Carabinieri della stazione di Mercato San Severino hanno tratto in arresto una 23enne di San Vitaliano (Napoli) già nota alle forze dell’ordine per detenzione e spendita di monete falsificate.
Le indagini hanno preso il via dopo le segnalazioni di alcuni commercianti del luogo. La donna, infatti, dopo aver acquistato capi d’abbigliamento e generi alimentari, ha pagato con una banconota da 50 euro, risultata poi essere falsa, prima di tentare la spendita anche in altro esercizio.
La giovane è stata rintracciata, nel corso di una battuta, all’interno di un condominio mentre stava occultando in una cassetta postale altre due banconote false dello stesso importo.
Nel corso dell’attività investigativa sono state identificate e deferite in stato di libertà un 30enne, anch’esso già noto alle forze dell’ordine e un 22enne disoccupato, entrambi di Afragola (Napoli) con l’accusa di concorso nel medesimo reato perché ritenuti complici.
Nel prosieguo dell’attività sono stati identificati e deferiti in stato di libertà, per concorso nel medesimo reato, un pregiudicato 30enne ed un disoccupato 22enne, entrambi di Afragola (NA), ritenuti complici.
La donna è stata trattenuta nelle camere di sicurezza in attesa del rito direttissimo, mentre le banconote sono state sequestrate e la merce rinvenuta restituita ai proprietari.
Tutti gli indagati sono stati proposti alla Questura di Salerno per l’applicazione del foglio di via obbligatorio.

TAG