Cronaca

Spinse e uccise la suocera, condannato 63enne salernitano

TERNI. Un 63enne salernitano residente ad Orvieto è stato condannato a sei anni e otto mesi di reclusione dalla Corte d’Assise di Terni per aver spinto ed ucciso la suocera.

L’uomo è accusato di omicidio preterintenzionale. Stando a quanto riportato da La Città di Salerno, i fatti risalgono al 2012: la donna, allora 69enne e di salute precaria, morì all’ospedale Santa Maria della Stella dopo tre mesi di ricovero

A riferire dell’aggressione fu proprio l’anziana, che raccontò ai carabinieri di essere stata spinta a terra e fatta cadere per poi essere violentemente gettata su una sedia.

L’avvocato dell’imputato, Cristiano Anselmi, ha annunciato che presenterà ricorso in appello: il 63enne, infatti, si è sempre dichiarato innocente.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button