Cronaca

Stalker di Roccapiemonte arrestato dopo due giorni di fuga

ROCCAPIEMONTE. Dopo due giorni di ricerca è stato arrestato lo stalker di Rocca che perseguitava la sua ex moglie. È terminata la fuga del 29enne pregiudicato di Rocca, accusato di minacce armate con coltello verso la ex moglie e per aver incendiato l’auto del suocero.

L’uomo aveva violato diverse volte l’obbligo di dimora nel comune di Castel San Giorgio, sconfinando a Rocca per, secondo la procura, perseguitare la ex. L’uomo è stato arrestato dopo che il gip del tribunale di Nocera Inferiore aveva deciso, stando a quanto riporta ilmattino, un potenziamento delle misure, sulla base di diverse informative di polizia giudiziaria che riferivano che lo stesso aveva più volte violato le misure restrittive del giudice, applicate in precedenza per altre denunce a suo carico.

Sono bastate 48 ore alle autorità per rintracciarlo e arrestarlo. Il 23 agosto aveva dato fuoco ad una Punto, di proprietà del suocero e aveva, poi, minacciato la moglie con un coltello. La donna era stata oggetto di maltrattamenti e botte nei giorni precedenti. Circostanza confermata poi dal padre della vittima in sede di denuncia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button