Cronaca

Perseguitava l’ex compagna e la figlia: condannato dopo 4 anni di indagini

Uomo di Salerno condannato per stalking e adescamento di minore: finito l'incubo durato 4 anni per madre e figlia

Condannato per stalking un uomo di Salerno. Dopo 4 anni è finito l’incubo di due donne, madre e figlia, quest’ultima da poco maggiorenne. L’ultimo processo è terminato con la condanna a 2 anni di reclusione per l’uomo, accusato di stalking ed adescamento di minore. Precedentemente era stato condannato a 4 anni e 8 mesi per violenza sessuale su minore.

Stalking e adescamento di minore, condannato uomo di Salerno

Come riportato dall’edizione odierna del quotidiano La Città, la vicenda è iniziata dieci anni fa, quando la donna ha iniziato la relazione col nuovo compagno, decidendo di trasferirsi a casa dell’uomo che vive con la madre. Per P.I. l’inferno inizia quando scopre che la sua giovanissima figlia abusi dall’uomo col quale viveva. Dopo cinque anni lascia la casa e denuncia l’accaduto ai carabinieri della Stazione di Mercatello i quali avviano le indagini.

Le indagini e la condanna

L’uomo, all’oscuro delle indagini dei militari, continua a perpetrare violenze anche dopo che l’ex compagna e la figlia avevano lasciato la casa. Telefonate, appostamenti e messaggi anche alla ragazzina, spesso pedinata mentre andava a scuola in autobus sono gli elementi che hanno peggiorato la situazione dell’uomo, condannato a 2 anni di reclusione.

Articoli correlati

Back to top button