Cronaca

“Troppi incidenti: la Statale 19 non è sicura”: la dura replica del sindaco di Eboli

"Voglio aggiungere solo un dato: una volta installati i dispositivi resterà comunque al buonsenso degli automobilisti evitare incidenti, perché già oggi vi sono precisi limiti di velocità e non vengono rispettati."

Sui vari incidenti che sono avvenuti lungo la Strada Statale 19, talvolta anche mortali, ha lanciato una dura replica il sindaco di Eboli, Mario Conte: “Il dolore per quanto accaduto è anche il nostro. Voglio aggiungere solo un dato: una volta installati i dispositivi resterà comunque al buonsenso degli automobilisti evitare incidenti, perché già oggi vi sono precisi limiti di velocità e non vengono rispettati.”

“Troppi incidenti: Statale 19 non sicura”, replica del sindaco di Eboli

Mario Conte, il sindaco della cittadina salernitana, ha voluto dire la sua su quanto sta avvenendo ultimamente e sui continui sinistri causati lungo la strada “da incubo”.

“Come i cittadini ben sanno ci siamo insediati a novembre e nel bilancio precedente, così come in quelli degli anni passati, nessuna amministrazione aveva previsto di inserire dispositivi per il controllo della velocità per una strada sulla quale hanno perso la vita molti nostri concittadini. Noi, invece, piuttosto che spendere denaro in feste e festini, abbiamo previsto in bilancio una congrua somma per l’installazione di autovelox per il controllo dell’alta velocità che certamente è la causa principale dei gravi incidenti”. Lo ha precisato a fronte delle critiche circa la mancata sicurezza della statale 19.

La dura replica: “Istallati i dispositivi resterà al buonsenso degli automobilisti”

“Si è già avviata la procedura per le necessarie autorizzazioni della Prefettura e dell’Anas. Voglio aggiungere solo un dato: una volta installati i dispositivi resterà comunque al buonsenso degli automobilisti evitare incidenti, perché già oggi vi sono precisi limiti di velocità e non vengono rispettati. Di certo aumenteranno le multe. Abbiamo anche valutato la possibilità di altri accorgimenti, ma uno spartitraffico, ad esempio, aumenterebbe il pericolo di incidenti. Intanto solleciteremo anche l’Anas ad un rifacimento del manto stradale che migliori l’aderenza in caso di pioggia”.

Sull’incidente di martedì: “Il dolore è anche il nostro”

“Il dolore per quanto accaduto è anche il nostro. Speriamo che Rossella risponda alle cure e guarisca al più presto”.

Articoli correlati

Back to top button