Stir di Battipaglia, trasferimento a Polla: Cirielli «presenterò un’interrogazione parlamentare»

In merito alla decisione di trasferire ll'impianto di compostaggio Stir di Battipaglia a Polla, Cirielli presenterà un'interrogazione parlamentare

«La decisione di trasferire i rifiuti dello Stir di Battipaglia, in provincia di Salernoa Polla è grave perché apre la strada alla creazione di una nuova discarica con ricadute pericolose per le comunità locali». È questo ciò che afferma Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei deputati e parlamentare di Fratelli d’Italia.

Polla, trasferimento Stir di Battipaglia: Cirielli presenterà un’interrogazione parlamentare

Cirielli fa ovviamente riferimento alla vicenda che negli ultimi giorni ha scosso la cittadinanza di Polla, ma anche l’intero comprensorio del Vallo di Diano. Il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, ha firmato prontamente un’ordinanza la quale dispone che la società EcoAmbiente Salerno S.p.A. utilizzi l’impianto in località Sant’Antonio a Polla, nella disponibilità del Consorzio Centro Sportivo Meridionale Bacino SA 3, per lo stoccaggio temporaneo del rifiuto Frazione Umida Trattata Aerobicamente (FUTA) in uscita dall’ex STIR di Battipaglia.

«Presenterò un’interrogazione urgente al ministro dell’Ambiente Sergio Costa – tuona Cirielli – per verificare se l’incapacità del governatore Vincenzo De Luca a gestire il ciclo di rifiuti possa mettere a grave rischio la salute dei cittadini e la salubrità dell’ambiente. Realizzare di fatto una nuova discarica a Polla è la dimostrazione di come in quattro anni non si sia fatto nulla per risolvere in maniera strutturale il problema».

TAG