CronacaEventi e cultura

Tra una settimina torna la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, ma è polemica con la Rai

Storica Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, polemica con la Rai per la mancata copertura televisiva dell'evento

Scoppia la polemica per per la decisione delle Rai di “oscurare” la Storica Regata delle Antiche Repubbliche Marinare. Gli organizzatori accusano la televisione di stato di “oscurare una pagina di storia italiana e quei ritrovati valori di pace e fratellanza espressi negli ultimi 70 anni”. Una polemica che scoppia ad una settimana dall’evento giunti alla 66esima edizione.

Storica Regata delle Antiche Repubbliche Marinare, polemica con la Rai

Gli organizzatori fanno sapere che – al momento – non sono arrivate risposte in merito alla “copertura televisiva da parte della Rai, richiesta e sempre avuta negli anni“. Costante il confronto tra le quattro città coinvolte. Ecco perché, si legge in una nota, il “Comitato generale delle Repubbliche Marinare d’Italia stigmatizza l’atteggiamento dei vertici della Rai assunto fin qui nei confronti della macchina organizzativa dell’evento che, a meno di 10 giorni dal palio remiero, ancora non riesce a conoscere le intenzioni della tv di Stato circa la messa in onda della manifestazione”.

Amalfi, torna la Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare

La Città è già in festa, gli alberghi full: la sfida tra le quattro regine dei mari si terrà il prossimo 5 giugno. Dopo lo stop nel 2020 a causa della pandemia e la 65esima edizione a dicembre del 2021 a Genova, la Città costiera sarà teatro della 66esima edizione del Palio, un evento straordinario, occasione unica ed emozionante per entrare in contatto con lo spirito della gara, la storia, le tradizioni.

Ai nastri di partenza una manifestazione sportiva di rievocazione storica istituita nel 1955, con lo scopo di celebrare le imprese e la rivalità tra Amalfi, Genova, Pisa e Venezia. “La Regata è l’evento di punta per la nostra Città. La attendevamo da sei anni, abbiamo dovuto aspettare due anni in più del ciclo naturale a causa della pandemia, ma siamo pronti: per noi è grande motivo di lancio e ripartenza. Quest’anno proponiamo un ventaglio di eventi di assoluto spessore ma anche grandi novità importanti, a partire dalla diversa distribuzione di quelli che sono gli appuntamento tradizionali. L’anticipazione del Corteo al giorno precedente del Palio Remiero e l’istituzione di una nuova gara: le donne per la prima volta a bordo dei galeoni.

Quanto alla Regata, mi inorgoglisce pensare che i primi atleti delle primissime edizioni erano i pescatori, oggi sono i campioni del canottaggio italiano. Agonismo e tradizione, storia e sport. Quest’anno tutti gli equipaggi sono rafforzati, il che accresce enormemente l’interesse. Vi aspettiamo” ha detto il Sindaco Daniele Milano nel corso della conferenza stampa di presentazione.

L’evento

L’evento remiero, nato sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica Italiana, si completa con un lungo e fitto calendario di appuntamenti collaterali. “Mi auguro che sia l’edizione del cuore, della pace. Sono solo dispiaciuto perché, dopo ben 65 anni, abbiamo la disfunzione con il primo comunicatore nazionale italiano, ovvero la Rai. La tv di Stato in questo momento è ancora assente nella sua interlocuzione. Nel suo obbligo istituzionale, a oggi, ci snobba. È un peccato, la nostra cultura non va vilipesa”, ha aggiunto Geppino Afeltra, vicepresidente Ente Comitato Regata storica delle Repubbliche Marinare.

Il programma

Le celebrazioni per il Palio si aprono venerdì 3 con l’evento Kiss Kiss Play Summer Live 2022 (alle 22). Pippo Pelo e Adriana Petro presentano la prima tappa dell’evento in cui la musica più bella suona dal vivo. “Sarà una serata – concerto con tanti nomi della musica italiana. Kiss Kiss Play Summer Live in nome della omonima compilation della radio che raggiunge sempre le vette delle classifiche. Saremo anche in diretta streaming su tutte le piattaforme di Kiss Kiss. I nomi saranno svelati nelle prossime ore”, spiega Pippo Pelo, conduttore dell’emittente nazionale.

Il clima di festa proseguirà sabato 4: alle 17:45 il mini-palio remiero con equipaggi misti, la grande novità di quest’anno. Non era mai accaduto prima che anche le donne gareggiassero. C’è già grande entusiasmo per questa novità che strizza l’occhio all’emisfero rosa, simbolo di forza, coraggio e intraprendenza, oltre che di eleganza, bellezza e dolcezza.

La squadra di Amalfi

Questa gara avverrà nello specchio acqueo Marmorata-Atrani, con arrivo ad Atrani.  Per Amalfi vogano: Gabriele Amato, Raffaele Carrano, Lucia Carrano, Lisa Marie Franzese, Silvia Ingenito, Chiara Sammarco, Vincenzo Sotero, Giovanni Ruocco. Timoniere Peppe Ingenito.

Più tardi, alle 18, la presentazione degli equipaggi in Piazza Umberto I ad Atrani e, alle 19:30 inizierà a sfilare il Corteo Storico delle Antiche Repubbliche Marinare sulla SS163; partenza da Atrani con sfilata sulla SS163 e arrivo (intorno alle 20.30) in Cattedrale di Sant’Andrea ad Amalfi, con ingresso da Piazza Duomo. Il Corteo Storico, per la prima volta, non si terrà il giorno della Regata. Anche l’orario è una novità: mai prima d’ora nella città costiera le Quattro Repubbliche avevano sfilato al calar del sole.

Per l’occasione, il transito nel tratto in questione della SS163 sarà interrotto sabato 4 giugno dalle 19:00 alle 21:00. Il gran finale è affidato allo spettacolo di fuochi pirotecnici sul Lungomare di Amalfi (ore 23:45).
Domenica 5 giugno il momento agonistico: la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare. Alle 18 il Palio il Remiero delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane, con partenza dallo specchio acqueo di Vettica di Amalfi ed arrivo alla Marina Grande. Pochi minuti di intensa competizione e di appassionato tifo su tutti i belvederi amalfitani e poi spazio ai festeggiamenti dell’equipaggio vincitore, che culminano alle 18.45 con la cerimonia di premiazione in Piazza Flavio Gioia, al cospetto dei Comitati. Per l’occasione, il transito nel tratto in questione della SS163 sarà interrotto domenica 5 giugno dalle 17:30 alle 19:30.

Gli equipaggi

La competizione rientra tra le attività agonistiche del canottaggio a sedile fisso gestite dalla omonima Federazione, con tanto di Regolamento tecnico che rimanda, per ciò che non contempla, al Regolamento della F.I.C. s.f. La rosa delle Repubbliche raccoglie il meglio della tradizione canottistica italiana, fondendo giovani promesse e appassionati veterani che gareggiano al fianco di campioni iridati e olimpici, nello spirito sportivo e di unione che caratterizza l’evento.

Sono ben 11 gli atleti della Nazionale Italiana Canottaggio che si ritroveranno nelle acque amalfitane per ‘incrociare’ remi da rivali: Giovanni Abagnale (Medaglia di bronzo Olimpiadi a Rio 2016), Vincenzo Abbagnale (Campione del Mondo nonché figlio di Giuseppe Abbagnale), Salvatore Monfrecola (Campione del Mondo under 23) per Amalfi, Alessandro Bonamoneta, Cesare Gabbia, Lorenzo Gaione, Davide Mumolo per Genova, Pietro Cangialosi, Sebastiano Carrettin, Luca Chiumento per Venezia e Niels Torre per Pisa.

I traghetti e la viabilità

La compagnia marittima Tra.vel.mar. ha attivato diverse corse aggiuntive al quotidiano servizio della linea intercostiera. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere alla Tra.vel.mar. al numero 089 872950, www.travelmar.it.

In occasione del Corteo, sarà disposta la chiusura della S.S. Amalfitana 163 nel tratto compreso tra il bivio di Castiglione di Ravello e il bivio per Positano e Agerola: sabato 4 giugno dalle 19:00 alle 21:00; domenica 5 giugno dalle 17:30 alle 19:30.

Articoli correlati

Back to top button