Strage di Sassano: fissata l’udienza per Gianni Paciello

Fissata l'udienza per Gianni Paciello che uccise quattro ragazzi tra cui il fratello, in quella che ormai è conosciuta come la strage di Sassano

SASSANO. É stata fissata per il 25 febbraio prossimo l’udienza preliminare a carico di Gianni Paciello, il ragazzo che lo scorso settembre travolse e uccise con la sua auto quattro ragazzi a Sassano.

L’accusa a carico del 22enne è di omicidio colposo plurimo aggravato.

La strage di Sassano

Era il 28 settembre quando Gianni Paciello uccise quattro giovanissimi ragazzi, tra cui il fratello Luigi, di soli 14 anni. Nell’incidente rimasero uccisi anche Giovanni e Nicola Femminella di 17 e 22 anni e Daniele Paciello di 15 anni. I quattro ragazzi stavano passando un tranquillo pomeriggio di domenica al bar della frazione Silla, “New Club 2000”, quando Paciello, uscendo fuori strada alla rotonda nei pressi del bar, li ha travolti e uccisi.

Da allora una intera comunità è rimasta segnata dal lutto, mentre tre famiglie sono state distrutte dal dolore.

Successivamente Paciello è risultato positivo agli esami del test alcolemico. Dopo il ricovero all’ospedale di Salerno (nell’incidente lo stesso Gianni Paciello era rimasto ferito) il giovane è stato tratto agli arresti domiciliari, ma non riportato nel paese d’origine, dove intanto la popolazione si è mossa con una petizione a chiedere che il giovane venisse tenuto lontano dalla comunità segnata dal lutto. Paciello è stato quindi trasferito in una struttura segreta, di cui sono al corrente solo i genitori.

TAG