Cronaca

Salerno presa d’assalto per lo struscio di Natale: si canta in piazza

"Ma che ci posso fare se puzzo di pesce", il video è virale

Salerno è festa grande per il ritorno dello struscio di Natale. Ieri, sabato 24 dicembre, tantissimi salernitani (e non solo) hanno affollato le vie della città, dalla zona orientale al centro cittadino. Bar pieni per i brindisi (prima dell’entrata in vigore dell’ordinanza anti-alcol dalle 16) e gli auguri di Natale dopo due anni di festeggiamenti frenati dalle restrizioni anti Covid.

Struscio di Natale, a Salerno torna la gioia pre Covid

Tantissime le persone che dalle prime ore della tarda mattinata, nonostante un tempo minaccioso, hanno affollato le vie della città, in particolar modo quelle del centro. Tra le zone più gettonate – come di consueto – piazza Flavio Gioia. Alla “rotonda” c’è stato anche un momento in stile discoteca: sulle note di GALA – Freed from desire, si è ballato e cantato il coro “Ma che ci posso fare se puzzo di pesce” che lo scorso anno ha accompagnato la tifoseria della Salernitana nella stagione culminata con la salvezza dei granata.

Articoli correlati

Back to top button