Cronaca

Teggiano, bambina rapita dalla madre: “Restiamo in Russia”

Aveva portato via la figlia da Teggiano in Russia per non fare più ritorno: Darya dice che la piccola sta bene ma che non torneranno in Italia.

Darya vuole tenersi la bambina in Russia

Si chiama Darya la donna russa che nei mesi scorsi ha portato la figlia nel paese di origine senza mai far ritorno, sottraendola così al padre che ha smosso anche le autorità della Russia pur di poter trovare la figlia.

La donna è stata contattata tramite il profilo Facebook della madre e avrebbe raccontato la sua verità, facendo sapere che la piccola Sofia sta bene. Tuttavia. Darya non ha per nulla intenzione di lasciare la piccola e farle tornare in Italia, probabilmente anche per la paura di finire in carcere.

Nei mesi scorsi, Darya aveva usato il pretesto di una vacanza in Russia per portare via la bambina e non fare più ritorno in Italia. Il marito di Darya e padre di Sofia, Luigi Di Salvio, contattò anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, affinché potesse riuscire a entrare in Russia e trovare supporto anche nella giustizia di quel paese.

Darya rischia grosso, dato che anche il Tribunale di Mosca ha disposto il ritorno della piccola in Italia.

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Back to top button