Cronaca

Tenta di ustionare la compagna con acqua bollente: 41enne a processo per maltrattamenti

SAN VALENTINO TORIO. Un 41enne di San Valentino Torio, dovrà rispondere alle accuse di maltrattamenti per tentato di ustionare la compagna con acqua bollente.

Maltratta la compagna e tenta di ustionarla con acqua bollente: 41enne nei guai

Un 41enne di San Valentino Torio è finito nei guai per aver tentato di ustionare la compagna con acqua bollente durante un litigio: adesso dovrà rispondere alle accuse di maltrattamenti.

Come riportato dal quotidiano “Il Mattino, l’uomo avrebbe compiuto il gesto sotto gli effetti di sostanze stupefacenti e avrebbe maltrattato la compagna per diverso tempo, al punto da nutrire l’idea di afferrarla per i capelli e trascinarla in bagno per usare acqua bollente allo scopo di ustionarla. Stando alle ricostruzioni del caso, l’uomo avrebbe cominciato a far del male alla donna per la fine della loro relazione, una decisione di certo non presa bene dal 41enne che ha intrapreso una lunga sica di violenza compiute sotto gli occhi del figlio.

Il gip del Tribunale di Nocera Inferiore ha di conseguenza accettato la proposta della Procura di emettere giudizio immediato nei confronti dell’uomo, il quale dovrà presentarsi il prossimo 22 gennaio di fronte al giudice monocratico.

 

Pasquale De Prisco

Nato a Napoli il 16 maggio 1986 e residente a Pagani (Sa). Laurea triennale in Lettere presso Università degli Studi di Salerno. Laurea Magistrale in "Informazione, Editoria, Giornalismo" presso Università degli Studi Roma Tre. Ho collaborato con i quotidiani "Le Cronache" e "La Città". Ho lavorato per "MediaNews24", "Blasting News". Blogger del sito "La Puteca di Pakos".

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto