Cronaca

Tentano di rapinarlo, ma è esperto di arti marziali e li mette in fuga

Tentano di rapinarlo, ma è esperto di arti marziali e li mette in fuga. Vittima del tentativo di violenza Nicola Laudato, di Cava de’Tirreni, ex portiere della Cavese, titolare ed istruttore della palestra Nb Lab Gym a Cava.

Laudato stava passeggiando, sabato scorso, sul lungomare di Salerno. Viene avvicinato da due uomini di colore che tentano di aggredirlo per rapinarlo, ma lui reagisce e grazie alla sua passione per le arti marziali riesce a metterli in fuga.

«Erano intorno alle 11.30 di sabato – ha raccontato Laudato  – quando, approfittando dell’ennesima giornata di caldo stavo facendo una tranquilla passeggiata sul lungomare a Salerno».

Attorno a lui, qualche gruppetto di persone e qualche ambulante: uno scenario che si ripete quotidianamente. Ad un tratto Laudato viene avvicinato da due uomini di colore, dalla corporatura robusta.

I due gli chiedono qualche spicciolo: «Si sono avvicinati e subito mi hanno questo qualche moneta. In verità sembravano molto tranquilli. Ed io era intenzionato a darglieli. Ho, infatti, preso il portafoglio dalla tasca del pantaloncino».

L’ex portiere cavese stava prendendo la moneta di un euro per dargliela quando i due hanno iniziato a minacciarlo: «Siamo in due gli avrebbero detto dacci subito il portafoglio con tutti i soldi, l’orologio ed il cellulare».

A quel punto Laudato, forte delle sue conoscenze nel campo delle arti marziali, ha reagito, colpendo i due che stavano cercando di aggredirlo. Pochi colpi e la fuga. I due rapinatori hanno pensato bene di scappare a gambe elevate, rinunciando al loro colpo. Laudato ha richiamato l’attenzione dei presenti. In molti sembrano aver raccontato che episodi del genere accadono quasi ogni giorno.

Laudato si è poi rivolto ad un avvocato per denunciare l’accaduto. «Se fosse capitato ad un anziano, ad una donna o semplicemente a chi non conosce queste tecniche di difese, tipiche delle arti marziali ammette l’avvocato Senatore sarebbe finita diversamente».

Articoli correlati

Back to top button