Cronaca

Coltellate all’ex infermiere a Nocera Inferiore, Baldo: “Vecchi rancori”

Tentato omicidio a Nocera Inferiore: alla base di tutto ci sono vecchi rancori tra Antonio Baldo e la vittima, l’ex infermiere di 72 anni.

Becchi dissapori alle base del tentato suicidio a Nocera

Alla base del tentato omicidio dell’ex infermiere di 72 anni ci sono dei vecchi rancori e una condizioni di esasperazione da parte dell’autore, il 57enne Antonio Baldo: questo è quanto emerso in seguito a una sua testimonianza. L’uomo aveva rifilato diverse coltellate alla vittima il 2 dicembre.

Dinanzi ai giudice delle indagini preliminari, l’uomo ha ammesso le sue responsabilità durante la convalida del fermo emesso dalla Procura.

Baldo era stato individuato e arrestato dalla Polizia mentre si trovava su un treno diretto a Salerno. Ha raccontato di aver intenzionalmente voluto far danno alla sua vittima. Tra i due ci sono vecchia dissapori che hanno portato il 57enne a compiere il folle gesto. Stando al suo racconto, anche le sue attuali condizioni di vita lo hanno indotto a perdere il controllo: da poco infatti ha perso la madre e una persona che stava accudendo.

Attualmente è detenuto in carcere dato che si tema un’eventuale fuga dell’indagato. È accusato di tentato omicidio e di porto ingiustificato di un coltello in luogo pubblico.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio