Terrore ad Eboli, bastonate contro Maiale junior: parla il fratello

incidente-stradale-capaccio-paestum-uomo-investito

È sull'aggressione del fratello, Giovanni Maiale junior, che Raffaele Maiale si esprime raccontando la sua versione dei fatti

EBOLI. È nella mattinata di ieri che il nipote omonimo dell’ultimo boss della camorra ad Eboli, Giovanni Maiale junior, è stato aggredito a bastonate.

Il 44enne è stato preso a bastonate da almeno due negozianti ed ora è ricoverato in ospedale nel reparto di ortopedia, con una prognosi di venti giorni ed un cordone di carabinieri davanti la stanza, come riporta Il Mattino.

Bastonate contro Maiale junior: parla il fratello

Maiale è stato sedato dai medici per i dolori forti provocati dalle bastonate, prima di essere sottoposto agli esami radiologici. In ospedale lo hanno raggiunto i familiari.

«Mio fratello è stato aggredito sotto casa con mazze di legno e catene- racconta Raffaele Maiale – Per il cognome che porta è stato già descritto come il responsabile dell’accaduto.

Ci siamo rivolti all’avvocato Boffa per difendere le nostre ragioni anche contro chi parla in modo pregiudiziale.

«Credo si tratti di abuso di potere»

Gli aggressori sono giunti davanti al pronto soccorso con i bastoni – continua il fratello – Chiederemo l’acquisizione delle immagini della videosorveglianza.

Mentre ero accanto a mio fratello ferito, si è avvicinato il padre degli aggressori, un ex esponente delle forze dell’ordine, e mi ha chiesto i documenti di riconoscimento.

Credo si tratti di abuso di potere, segnaleremo anche questo al nostro legale».

TAG