Cronaca

Terrore nella notte: 30enne si barrica in casa e minaccia il suicidio con due asce

SANT’ARSENIO. Sono le 20 di ieri sera quando a Sant’Arsenio una donna scappa di casa portando con se la propria bambina. Ha avvertito che qualcosa non andava per il verso giusto nel comportamento del compagno e ha preferito andare via. L’uomo è originario della Calabria ma da qualche anno si è trasferito nel Vallo di Diano.

Scrive Il Giornale del Cilento che prima di allontanarsi del tutto dall’abitazione, la donna, senza farsi scorgere dall’uomo che dava già segni di squilibrio mentale, ha allertato i soccorsi. All’esterno dell’abitazione sono arrivati i carabinieri di Sala Consilina e Polla insieme ai vigili del fuoco e un’ambulanza.

L’uomo alla vista dei soccorsi si è barricato in casa e ha minacciato il suicidio con due asce e un grosso coltello da cucina. E’ iniziata una lunga notte di appostamenti e mediazione. F.C., 30enne, non ha voluto ascoltare i consigli e le promesse delle forze dell’ordine. Sono le 2 di notte e i carabinieri ancora tentano di trattare.

L’uomo, con problemi psichici, resiste. Alle 5.30 i carabinieri aspettano il momento giusto e dopo il via del capitano Emanuele Corda fanno irruzione nell’abitazione e braccano l’uomo. Le armi vengono sequestrate e il malcapitato trasportato al dipartimento di salute mentale di Sant’Arsenio e sottoposto ad un adeguato trattamento sanitario.

(Fonte: giornale del cilento)

Articoli correlati

Back to top button