Cronaca

Terza categoria, Altavilla-S.Anna. Colpì l'arbitro al volto, due anni di squalifica per Polverino

ALTAVILLA SILENTINA. È stato squalificato fino al 15 febbraio 2019, Giuseppe Polverino, per il grave episodio di cui si è reso protagonista durante l’incontro tra Altavilla e Real S.Anna. La gara si è disputata lo scorso week-end ed era una partita del girone C di Terza Categoria.

Polverino calciatore del Real S.Anna ha aggredito l’arbitro, l’improvviso colpo ha atterrato lo sfortunato fischietto. Il direttore di gara è stato sottoposto ad accertamenti sia sul campo di gara, che da parte della Guardia medica dell’ASL SA, nella sede di Altavilla Silentina. Un gesto che va condannato categoricamente e che specie in queste categorie non dovrebbe presentarsi, ma che purtroppo ormai accade troppo spesso.

Il comunicato della FIGC Campania recità cosi: «Il G.S.T., letto il referto di gara, preso atto che in seguito alla gravissima ed immotivata aggressione perpetrata dal calciatore Polverino Giuseppe (Real S.Anna) nei confronti dell’arbitro, l’incontro è stato sospeso dal 13′ del secondo tempo stante l’impossibilità del Direttore di Gara di dare corso alla sua direzione, avendo quest’ultimo addirittura perso conoscenza per alcuni minuti.

Infatti, a causa del violento ed improvviso colpo da tergo subito al volto da parte del citato tesserato, apparentemente senza alcuna motivazione, il Direttore di Gara è stato sottoposto ad accertamenti della Guardia medica di dell’ASL SA, sede di Altavilla Silentina e successivamente dell’Azienda Ospedaliera S. Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Ciò premesso, DELIBERA di infliggere alla società REAL SANT’ANNA, la punizione sportiva della perdita della gara con il risultato di 0-3 rilevando che la fattispecie rientra nelle ipotesi del C.U. n. 104 della FIGC pubblicato in data 17/12/2014, in materia di fatti violenti nei confronti del direttore di gara».

 

Articoli correlati

Back to top button