Nocera, ai domiciliari per il rischio coronavirus: minaccia il vicino e torna nuovamente in carcere

torna-carcere-antonio-baldo-infermiere-nocera-minacce

Torna in carcere Antonio Baldo: a dicembre aggredì infermiere in pensione con un coltello. Era ai domiciliari ma ha minacciato l'uomo

Torna in carcere Antonio Baldo, 57enne accusato del tentato omicidio del suo vicino di casa a Nocera Inferiore lo scorso dicembre. Il gip ha rispedito in cella l’uomo che stava beneficiando dei domiciliari per evitare il contagio da Covid-19. Lo scorso 15 maggio però è stato nuovamente arrestato perché, all’inizio di maggio, si sarebbe recato nei pressi di casa del vicino minacciandolo: Questa questione la devo portare a termine ti devo uccidere, non esiste solo il coltello e la prossima sarà tua figlia” come riportato da Il Mattino nell’articolo a firma di Nicola Sorrentino.

Nocera Inferiore, di nuovo in carcere Antonio Baldo

Per motivi di sicurezza il giudice aveva disposto la misura degli arresti domiciliari in un’altra abitazione ma incontrando di nuovo la vittima l’avrebbe minacciata. Nello scorso mese di dicembre, nel corso di una colluttazione, Baldo colpì più volte l’infermiere in pensione con un coltello prima di scappare. La vittima se la cavò con pochi giorni di progonosi.


TAG