CronacaEconomia

Traditori spendono di più, chi è fedele risparmia

Traditori spendono di più, chi è fedele risparmia.


Su campione di mille persone fedifraghe e di mille persone fedeli al loro partner intervistate da Incontri-ExtraConiugali.com, il portale dedicato a chi cerca un’avventura al di fuori della coppia, risulta che i traditori non rinunciano a concedersi dei momenti di piacere, anche se questo vuol dire dovere affrontare delle spese.

E, tra le spese più ricorrenti, il 98% dei fedifraghi non rinuncia al piacere di andare a cena fuori con l’amante almeno una volta a settimana. Nonostante la ristorazione sia il settore che forse maggiormente sta risentendo della crisi di mercato, i fedifraghi non vogliono assolutamente privarsi di godere di una cena al ristorante, tra luci soffuse, ambiente caldo e romantico ed ottimo cibo.

Il 38% delle persone che tradiscono il partner non rinuncia inoltre al piacere di un viaggio per il fine settimana. «Il viaggio resta qualcosa di irrinunciabile per i traditori in quanto è un momento unico per dedicarsi 24 ore su 24 all’amante»commenta Alex Fantini, fondatore di Incontri-ExtraConiugali.com, il sito più sicuro dove cercare un’avventura in totale discrezione ed anonimato.

«In base al sondaggio, risulta che sono proprio i fedifraghi a non volere rinunciare ai grandi e piccoli piaceri della vita e così facendo a fare girare l’economia del nostro Paese» aggiunge Alex Fantini.

Tra chi è fedele al partner, invece, il 68% preferisce risparmiare e non concedersi tanti piaceri, per poi investire in un futuro insieme, nella casa o nei risparmi per i figli.


 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto