Cronaca

Traffico di farmaci tumorali, 18 a rischio processo: due “corrieri” dell’Agro nocerino

Traffico di farmaci tumorali, 18 persone rischiano il processo. Ci sono anche due indagati dell’Agro nocerino, rispettivamente di Nocera Inferiore e di Angri.

Traffico di farmaci tumorali, processo per 18 corrieri

L’indagine è stata condotta dalla procura di Cremona, che ha ora chiesto il rinvio a giudizio per tutti gli indagati. Lo scorso settembre, i carabinieri del Nas aprirono uno squarcio su di un sistema di smercio di farmaci antitumorali «intelligenti», mirati alla distruzione della patologia neoplasica.

Farmaci da 30mila euro a confezione, finiti sequestrati in gran quantità dagli inquirenti, durante il blitz. L’epicentro dell’organizzazione era in Lombardia, nel comune di Crema. I farmaci, però, venivano rubati negli ospedali del Sud Italia, per la maggior parte, poi piazzati sul mercato, sia in Europa ma anche in Medio Oriente e nelle zone dell’Africa. Luoghi dove vi era carenza di medicinali. Le accuse vanno dall’associazione a delinquere alla ricettazione, fino al commercio di medicinali guasti o imperfetti. Diversi i comuni coinvolti, oltre ad alcuni del Nord, anche quelli di Napoli e della provincia di Salerno.

Gli indagati dell’Agro nocerino

I due indagati dell’Agro nocerino, inquadrati come «corrieri», ai fini dell’organizzazione, si erano difesi davanti al gip, durante gli interrogatori, spiegando di non avere nulla a che fare con quel «sistema».

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto