Senza categoria

Traforo Cava – Maiori: opera irrealizzabile, non è prevista dal PUT

CAVA DE’ TIRRENI. Ritornando sulla vicenda della realizzazione di un tunnel che dovrebbe collegare Cava de’ Tirreni con Maiori, la questione ha fatalmente scatenato il dibattito sull’opportunità o meno della sua realizzazione. Infatti, tra i contrari della messa in atto dell’opera troviamo l’assessore ai lavori pubblici del comune di Vietri sul Mare, l’architetto Angela Infante e il Professor Giuseppe Foscari, storico ambientalista cavese e docente di storia moderna all’Università degli Studi di Salerno, difatti come spiega lo stesso Foscari: «Realizzare un tunnel tra la città di Cava e Maiori è follia allo stato puro. In un territorio delicato come è quello della Costiera amalfitana, un’opera simile creerebbe pericolo di dissesto idrogeologico con sicuro interessamento delle falde acquifere».

Mentre, invece anche l’assessore ai lavori pubblici di Vietri Sul Mare, l’architetto Angela Infante, spiega di concordare con il professor Foscari sulla fragilità della Costiera, un intervento simile creerebbe un dissesto idrogeologico – sottolinea ancora l’assessore Infante – che un tunnel fra la città metelliana e Maiori è irrealizzabile soprattutto perché il PUT (Piano urbanistico territoriale) non lo prevede. Anche perché la zona in questione è classificata zona territoriale 1 A, dunque con tutela dell’ambiente naturale di primo grado. A supporto ricordo prima a me stessa di quanto scritto nel Put dell’area sorrentino amalfitana: “non consentire l’attraversamento da parte di strade, elettrodotti, acquedotti, funivie e altre opere; impedire ogni trasformazione del suolo, sbancamenti, muri di sostegno e altro”. La nostra divina Costiera è fragile e va consolidata con interventi supportati da studi specifici approfonditi. Secondo Infante: «Possono esserci dei vantaggi economici quale l’occupazione, ma non mi sento di appoggiare un progetto che oltre a tagliare fuori Vietri sul Mare, che ha fatto degli sforzi enormi per essere definita la prima perla della Costiera Amalfitana, priverebbe i turisti della possibilità di ammirare già dall’alto le bellezze della Divina».

Nella realizzazione del progetto, gli esperiti prevedono che basteranno 6 minuti per percorrere i 7,7 chilometri del tunnel e raggiungere Maiori da Cava de’ Tirreni senza percorrere la Costa. L’opera costerà circa 128 milioni di euro e per la sua realizzazione si prevedono circa 7 anni di lavoro, il quale: 2 per la progettazione e messa in gara e 5 anni per l’intervento vero e proprio.

Mentre, L’ingegnere Aniello Casola, resta sempre favorevole alla realizzazione di questa opera, perché secondo lui avvarrà per il beneficio delle due comunità cioè quella di Cava e quella di Maiori.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio