Cronaca

Francesca Bilotti uccisa da un pullman. Tragedia all’Unisa / FOTO e VIDEO

FISCIANO. Tragedia all’Università degli Studi di Salerno. Stamattina una ragazza è deceduta dopo esser stata investita da un autobus della Sita. Dalle prime informazione è emerso che l’autobus era in transito e non in manovra mentre la ragazza stava correndo, trolley alla mano, verso il terminal dell’università. Testimoni sostengono che l’autobus abbia solo preso di striscio la ragazza che, perdendo l’equilibrio, è finita sotto la ruota.  Discordanti, però, le testimonianze: c’è chi, infatti, dice che la ragazza non stava correndo ma è caduta e l’autobus, non avendola notata, l’abbia investita. Sul posto i Vigili Urbani e la Squadra Mobile dei Carabinieri per tentare di ricostruire la dinamica dell’incidente e Il Punto di Baronissi che non hanno potuto far altro che constatare il decesso della giovane.

Seguono aggiornamenti.

AGGIORNAMENTO ORE 9.44
Dopo l’arrivo della Squadra Mobile dei Carabinieri della locale stazione, gli uomini delle Forze dell’Ordine stanno tentando di ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente, viste le testimonianze incerte e discordanti. Per ora, della vittima non si conoscono le generalità anche se pare sia di Battipaglia.

AGGIORNAMENTO ORE 10.20
«Un evento drammatico. La morte è un fatto drammatico, difficile da spiegare. Andrò dalla famiglia per testimoniare vicinanza e solidarietà. Difficile trovare le parole giuste». Lo ha dichiarato il rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Aurelio Tommasetti, estremamente addolorato per la morte della giovane studentessa universitaria.

 Si chiamerebbe Francesca Bilotti,  studentessa di Lingue e Cultura Straniere, la giovane investita stamane da un autobus della Sita. A dispetto di quanto inizialmente detto la ragazza sarebbe di Giffoni Valle Piana e non di Battipaglia.

[Best_Wordpress_Gallery id=”65″ gal_title=”Tragedia all’Università, ecco il nome della ragazza investita”]

Fonte video: SALERNO NOTIZIE

AGGIORNAMENTO ORE 11.45

Almeno in parte sembra che i Carabinieri della locale stazione abbiano ricostruito la dinamica dell’incidente che ha ucciso la 23enne di Giffoni Valle Piana. La giovane era sull’autobus di linea Battipaglia-Università, molto affollato. Ultima a scendere dall’autobus, avrebbe urtato con la spalla contro la porta che si stava chiudendo. L’autista del bus, ripartendo, non si sarebbe accorto di averla investita, nonostante le urla di studenti e di un autista del Cstp che ha tentato, invano, di attirare la sua attenzione. Il papà di Francesca pare essere anch’esso un autista di una ditta di trasporto. L’autista del bus Sita (che andrà in pensione tra 5 mesi) è stato trasportato all’ospedale per i test di rito.

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio