Cronaca

Tragedia a Capodanno, dorme sul divano: muore carbonizzato

Tragedia dopo il Veglione di Capodanno a Flumini di Quartu, unica frazione di Quartu Sant’Elena in provincia di Cagliari. Un uomo è morto quasi completamente carbonizzato in casa, evidentemente dopo essersi addormentato troppo vicino al camino acceso oppure perchè raggiunto da un tizzone.

Per effettuare i sopralluoghi del caso, sono intervenute la polizia di Quartu e la Scientifica e secondo le prime ricostruzioni, il decesso di Gianluca Lisci – Lixi, secondo alcune fonti -, 51 anni – qualche fonte dice 40 -, è stato causato proprio da un incidente. I due amici che avevano festeggiato con lui l’arrivo del nuovo anno, la padrona di casa e suo figlio, erano addormentati al piano superiore dell’abitazione e non si sarebbero accorti di nulla, come neanche la vittima del rogo.

Il fatto è avvenuto nello scantinato della casa, in località Sa Padoxia. Gianluca Lisci, addormentato sul divano della taverna, aveva addosso un plaid, che avrebbe preso fuoco, non lasciando scampo all’uomo, come hanno appurato i medici del 118.

 Tutto sarebbe avvenuto tra le 5 e le 7 di ieri mattina, lunedì 1° gennaio, ma il cadavere sarebbe stato visto solo verso le 9, quando gli amici sono scesi al piano inferiore. Secondo le prime ipotesi degli uomini del Commissariato locale, con a capo Fabio Selis – tornato in servizio nell’ottobre scorso -, e della Squadra Mobile, comandati dal vicecapo Davide Carboni, Lisci sarebbe morto intossicato oppure perchè coperta e divano sono stati invasi dalle fiamme.

Sul corpo è stata disposta l’autopsia dal pubblico ministero Emanuele Secci in Procura e la procedura è stata effettuata dal medico legale Roberto Demontis.

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button