Cronaca

Tragedia a Cava, il figlio con i piedi nel sangue della madre: «Zia, papà ha ucciso mamma»

CAVA DE’TIRRENI. Maria Vigorito ha rilasciato un’intervista audio al portale Redazione.eu, nella quale ha raccontato i drammatici momenti immediatamente dopo l’uccisione di sua cugina Nunzia Maiorano ad opera del marito Salvatore Siani, verificatosi nella mattinata di ieri nella frazione di Sant’Anna di Cava de’ Tirreni nella loro abitazione:

Il racconto

«Ero a casa – racconta Maria – che confina con quella di Nunzia mia cugina. Ad un tratto ho sentito lei urlare e sono andata verso casa loro. L’ho vista che si è affacciata e chiedeva aiuto poi è ritornata dietro e hanno chiuso tutto. Poi mia madre che era in giardino con il figlioletto di mia cugina mi ha chiamato urlando Nunzia è morta, vieni. Sono giunta lì è ho visto una scena raccapricciante: sangue dappertutto, Nunzia stravisata, con ciocche di capelli tirati, cranio fracassato e ferite da taglio sul petto, alla schiena e alla gola.
Il bimbo impaurito con i piedi nel sangue ha esclamato: Zia papà ha ucciso mamma. Lui, Salvatore il marito era agonizzante a terra, ma non è possibile che mia cugina Nunzia l’abbia colpito. Ha fatto tutto da solo, preso dal rimorso probabilmente si è colpito da solo, pareva stesse soffocando. Sembrava una sceneggiata, una scena finta di un film, poi dopo qualche secondo ho realizzato che era tutto drammaticamente vero. Abbiamo chiamato i soccorsi, ma per Nunzia nulla da fare. Poi le deposizioni»
Immagine di repertorio

Articoli correlati

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button