Cronaca

Tragedia di Rigopiano: il ricordo ad un anno di distanza

Ventinove morti è stato il bilancio definitivo delle vittime della tragedia dell’Hotel Rigopiano, la struttura alberghiera di Farindola, distrutta da una slavina il 18 gennaio 2017. C’erano 40 persone nell’hotel al momento del crollo, ma solo 11 sono sopravvissute.

Oggi, a un anno dal drammatico evento, il ricordo delle vittime è sempre più vivo, così come quello di Stefano Feniello, il 28enne originario di Valva, che ha perso la vita proprio lì, sotto le macerie dell’albergo abruzzese. A riconoscere il ragazzo, grazie a un tatuaggio sul braccio, era stato il padre Alessio.

Il ricordo

«Una parte di me è morta per sempre quel giorno» aveva detto Francesca Bronzi, la fidanzata di Stefano, a un mese dalla valanga. Era lei che aveva organizzato quella vacanza sulla neve per festeggiare il compleanno di Stefano, ma era riuscita a salvarsi.

La morte di Stefano Feniello

Valanga all’hotel Rigopiano: Stefano Feniello è morto

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto