Cronaca

Tragedia nel Cilento, 34 enne deceduto in un agriturismo

VALLO DELLA LUCANIA. Sono attive le indagini sulla morte del 34 enne Alfredo Tavotti, originario di Napoli e trovato morto nella camera di un agriturismo a Salento. Stando a quanto riporta il quotidiano “La Città”, era in vacanza con gli amici e la sera prima del decesso, era ritornato in camera per riposare.

Lo conoscevano tutti con estrema precisione il buon Tavotti, era mattutino e si presentava con grande entusiasmo alla colazione, ma di lui, l’altra mattina, non vi era traccia.

In un primo momento, si era ipotizzato che l’assenza fosse dovuta ad un colpo di sonno. Poi, però, varie preoccupazioni hanno fato scattare l’allarme, così i suoi compagni hanno provato a telefonarlo e a bussare alla porta della sua camera, tuttavia, dall’altra parte, non vi era risposta.

A quel punto, i compagni sono riusciti ad entrare per la camera attraverso una finestra dove hanno trovato il suo corpo sul letto esanime.

Successivamente sono stati allertati immediatamente i Carabinieri della Compagnia di Vallo della Lucania, diretti dal magistrale comandante Mennato Malgieri, che hanno ricevuto anche la cospicua collaborazione dei militari del nucleo radiomobile della Stazione dei Carabinieri di Vallo Scalo, che hanno eseguito con prudenza e attenzioni i rilievi del caso.

Allo stesso tempo è stato anche allertato il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Vallo, che ha avuto modo di disporre l’autopsia del corpo, posto conseguentemente sotto sequestro e attualmente giacente presso l’obitorio dell’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania.

Non si esclude nessuna ipotesi, inoltre, i militari non hanno rilevato alcun segno di violenza e la camera è stata trovata perfettamente in ordine, priva di tracce di stupefacenti. Sarà l’autopsia e gli esami tossicologici a far luce su questa tragica morte.

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button