Cronaca

Trasporto pubblico in Campania, De Luca annuncia un piano da 6 miliardi

Un nuovo piano di investimento per 6 miliardi di euro per servizi, mezzi e gestione del trasporto pubblico e che prevede, tra l’altro, 510 nuovi autobus e 40 treni.

Questo è quello che annuncia il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, riguardo il trasporto pubblico in Campania.

Trasporto pubblico: le parole di De Luca

“Abbiamo cambiato il volto del trasporto locale attraverso uno sforzo gigantesco in termini di investimenti, realizzazione di opere e impegno finanziario.

Per il secondo anno consecutivo garantiamo il trasporto gratuito agli studenti della Regione, per un importo di 25,5 milioni di euro per oltre 103mila abbonamenti nell’anno in corso.

Abbiamo fatto ripartire i cantieri bloccati da anni e inaugurato nuove stazioni, abbiamo riattivato Cilentoblu e Archeolinea, abbiamo riaperto la funivia del Faito e la funicolare di Montevergine.

Abbiamo ripristinato il Pronto Soccorso alla stazione centrale di Napoli che era stato chiuso.

Abbiamo risolto tutte le situazioni debitorie a partire da Ferrovie dello Stato, acquistato nuovi treni Jazz e stipulato il nuovo contratto di servizi. Per non parlare di EAV, azienda per la quale abbiamo compiuto un vero e proprio miracolo: abbiamo pagato 600 milioni di debiti ed oggi il bilancio di EAV conta 30 milioni in attivo.

Dopo aver ripristinato i conti delle passate gestioni – continua il presidente – proponiamo ora un importante piano di investimento per 6 miliardi di euro che riguarda i servizi, i mezzi e la gestione.

Un piano che prevede, tra l’altro, 510 nuovi autobus e 40 treni.

Se aggiungiamo a queste cifre i finanziamenti derivanti dai fondi europei possiamo offrire alla nostra comunità una prospettiva straordinaria di sviluppo e creazione di lavoro, al netto delle criticità nazionali.

Grazie al lavoro svolto dalle strutture regionali, ai consiglieri regionali per il lavoro congiunto e grazie anche alle imprese per averci dato fiducia. Dal canto nostro abbiamo mantenuto la parola data effettuando tutti i pagamenti entro lo scorso novembre” ha concluso De Luca.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button