Tredicenne di Albanella scappa di casa, ritrovato a Salerno.

Carabinieri

ALBANELLA. Era fuggito da casa in bicicletta, gettando nel panico la madre che, disperata, aveva allertato i carabinieri. Dopo poche ore, è stato ritrovato a Salerno, nei pressi dello stadio Arechi. Il 13enne si era allontanato questa mattina dalla propria abitazione, intorno alle ore 6.30, in sella alla sua bici, con addosso uno zainetto con dentro scorte […]

ALBANELLA. Era fuggito da casa in bicicletta, gettando nel panico la madre che, disperata, aveva allertato i carabinieri. Dopo poche ore, è stato ritrovato a Salerno, nei pressi dello stadio Arechi.

Il 13enne si era allontanato questa mattina dalla propria abitazione, intorno alle ore 6.30, in sella alla sua bici, con addosso uno zainetto con dentro scorte di cibo, acqua, una torcia e pochi euro.

Doveva andare a scuola, ma non ci è mai arrivato. La mamma, che lavora come infermiera presso l’ospedale di Roccadaspide, è stata allertata dell’assenza del figliolo, avvistato da alcuni conoscenti in località Fonte.

A quel punto, preoccupata, ha allertato il 112: immediate le ricerche avviate dalla Compagnia di Agropoli, comandata dal capitano Francesco Manna, in sinergia con i vigili del fuoco. Ore di angoscia per la donna, quando all’improvviso, intorno alle ore 15.30, ha ricevuto la telefonata del figlio da una cabina pubblica sulla litoranea di Salerno, presso lo stadio.

Sul posto sono giunti immediatamente i militari del Nucleo Radiomobile di Salerno e del Norm di Agropoli, diretti dal maresciallo Carmine Perillo, che insieme alla madre sono andati a recuperare il ragazzino, impaurito e disorientato. Alla base della fuga, forse un rendimento scolastico non proprio soddisfacente, che aveva provocato qualche rimprovero benevolo.

Per fortuna, la fuga si è fermata a Salerno, con lieto fine suggellato da un commovente abbraccio tra madre e figlio.

TAG