Battipaglia, i dipendenti Treofan non si arrendono: fissato un tavolo istituzionale al Mise

licenziamento-dipendenti-treofan-lavoratori-non-si-arrendono

Treofan di Battipaglia, il 20 febbraio incontro al Mise. Soddisfatto il deputato Piero De Luca: "Sto seguendo questa vertenza dagli esordi"

Un tavolo istituzione per la vicenda della Treofan di Battipaglia. L’appuntamento è per il prossimo 20 febbraio al Mise, una conferma che l’attenzione della vicenda resta alta.

Treofan di Battipaglia, l’incontro al Mise

Soddisfatto il deputato Piero De Luca“Sto seguendo questa vertenza dagli esordi. Ho visitato lo stabilimento e incontrato i lavoratori con cui mi sono confrontato più volte, in maniera costruttiva e propositiva. Ne ho raccolto le istanze facendo mia la battaglia non solo per tutelare i livelli occupazionali, ma anche per sostenere ogni utile processo di reindustrializzazione dell’azienda che rappresenta un’eccellenza per tutto il Mezzogiorno”.

L’interrogazione parlamentare

“A seguito della mia interrogazione parlamentare, è stato fissato al Mise un ulteriore tavolo istituzionale per discutere proprio del futuro occupazionale e produttivo dell’azienda campana di Battipaglia. Sarà l’occasione per discutere le eventuali proposte messe in campo, come riferiscono alcuni organi di stampa, da potenziali investitori pronti a rilevare lo stabilimento.

La convocazione al Mise è un’ottima notizia per tutti i lavoratori e le parti sociali impegnate a vario titolo nella positiva risoluzione della vertenza con la Jindal. Ringrazio, inoltre, il ministro dello Sviluppo economico e la sottosegretaria, Alessia Morani, per l’impegno e la sensibilità mostrate per una vicenda che sembra avviarsi finalmente a conclusione”.

TAG