Cronaca

Truffa della donazione per bimbi ucraini: nei guai una donna a Battipaglia

Con tanto di blocchetto per le ricevute, la truffatrice, tuttavia, non ha convinto qualche passante che ha allertato la Municipale

“Offrite una donazione per i bimbi ucraini”, ma è una truffa: è finita nei guai una donna che si fingeva una dipendente del Comune di Baronissi a Battipaglia.

Truffa donazione per i bimbi ucraini a Battipaglia

Si fingeva una dipendente del Comune di Baronissi per chiedere soldi per i bambini dell’Ucraina, nel parcheggio dell’ospedale di Battipaglia. Ma non l’ha passata liscia una 46enne che è stata segnalata all’Autorità Giudiziaria dagli agenti della Polizia Municipale. La donna che sul petto aveva un piccolo stemma del Comune di Baronissi, oltre ad un badge al collo di una presunta onlus, avvicinava le persone chiedendo donazioni per i profughi.

La segnalazione

Qualche passante ha allertato la Municipale: i caschi bianchi hanno accertato che la 46enne non era stata inviata dall’Ente per effettuare la raccolta fondi. Emesso il divieto di ritorno.

Articoli correlati

Back to top button