Truffa delle esumazioni al cimitero di Angri: a febbraio la prima udienza

furti-vandali-cimitero-angri-installate-telecamere

Truffa delle esumazioni al cimitero di Angri: a febbraio la prima udienza. Cinque persone accusate di aver intascato soldi destinati al comune

Truffa delle esumazioni al cimitero di Angri: a febbraio la prima udienza. Cinque persone accusate di aver intascato soldi destinati al comune.

Ecco la prima udienza per la truffa al cimitero di Angri

Sono accusati di truffa per aver promesso inumazioni ed esumazioni a pagamento ai cittadini, finendo però per intascare solo il denaro e non versare nulla al Comune: alla fine, i giudici hanno fissato la prima udienza per il 27 febbraio ai danni di alcuni custodi e di ex necrofori del cimitero di Angri.

Come riporta “Il Mattino”, cinque persone sono finite nei guai dopo lo scandalo dello scorso ottobre (ma i fatti risalgono al 2016) e che li vedeva falsificare le marche da bollo delle pratiche amministrative. Le somme ottenute dagli indagati si aggirerebbero tutte tra i 2.500 euro e i 1.800 euro.

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG