Cronaca

Truffe a Maiori: due ambulanti fermati dai Carabinieri

MAIORI. I Carabinieri della Stazione di Maiori hanno fermato due ambulanti abusivi. Il sospetto è che fossero a caccia di informazioni per compiere truffe.

Ambulanti abusivi fermati dai Carabinieri, c’è il sospetto di possibili truffe

Nell’ambito dei servizi di contrasto alle truffe, i Carabinieri della Stazione di Maiori e Nucleo Operativo di Amalfi,
nella mattinata di ieri hanno intercettato due venditori ambulanti di materiale domestico, provenienti da Napoli, che si aggiravano sospettosamente per Maiori con molta probabilità per acquisire – con la copertura della vendita “porta a porta” – informazioni e dati sul terreno, magari utili a successive truffe telefoniche.

Bloccati ed identificati dai Carabinieri, i due non hanno mostrato titoli validi alla vendita e non hanno dato giustificazioni idonee. Attesi anche i loro precedenti specifici, sono stati segnalati e multati amministrativamente. Il materiale in vendita è stato sequestrato.

I militari hanno invitato la popolazione a stare in guardia dalle possibili truffe telefoniche, in particolare gli anziani. Tra i raggiri più diffusi, quelli del finto incidente di un nipote o del pacco “tecnologico” da pagare.

I Carabinieri hanno raccomandato di non cedere alle richieste di denaro da falsi avvocati, falsi carabinieri, falsi assicuratori o falsi corrieri. Qualora dovessero presentarsi soggetti del genere, vanno allertate immediatamente le forze dell’ordine.

Articoli correlati

Back to top button