Cronaca

Truffe Rc auto: parla il pentito

SALERNO. Il legame tra camorra e politica e voti in occasione delle elezioni del 2011.

Appare questo dall’inchiesta dell’Antimafia sulla presunta associazione finalizzata alle truffe ai danni delle compagnie assicurative messa in piedi attraverso un accordo tra avvocati, medici ed esponenti della malavita salernitana, dalle parole del collaboratore di giustizia Ciro De Simone, in uno degli interrogatori resi al sostituto procuratore Rosa Volpe, illustra i legami tra l’avvocato Francesco Candela, principale protagonista dell’inchiesta sui falsi incidenti, e il clan D’Agostino, il più potente organismo malavitoso operante in città nonostante da anni il suo principale esponente, sia rinchiuso in carcere al regime del 41 bis.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto