Unisa: individuata la firma genetica del Covid-19 grazie a due algoritmi, lo studio del Dipartimento di Informatica

unisa-individuata-firma-genetica-covid-19

Il sistema messo a punto dai due docenti sarebbe in grado di riconoscere la firma del nuovo Coronavirus nel 99,35% dei genomi considerati

L’intelligenza artificiale è in grado di scovare la firma genetica del Covid-19. A scoprirlo una ricerca firmata dai professori del Dipartimento di Informatica dell’Università di Salerno Gianni D’Angelo e Francesco Palmieri. Due algoritmi, saranno in grado di identificare la porzione della sequenza genetica del Sars-CoV-2.

Due algoritmi per individuare la firma genetica del nuovo Coronavirus, la scoperta del Dipartimento di Informatica dell’Unisa

Il sistema messo a punto dai due docenti sarebbe in grado di riconoscere la firma del nuovo Coronavirus nel 99,35% dei genomi considerati. “Abbiamo iniziato ad analizzare in maniera più approfondita il genoma, individuando frequenze che possono fare salti abbastanza lunghi e gli elementi comuni a tutte le varianti, per essere di supporto ai medici” afferma il professor Plamieri.

Una ricerca che ha ovviamente ancora bisogno di tempo ed ulteriori esperti, tra cui i microbiologi Unisa, ai quali dovranno essere messi a disposizione proprio gli algoritmi in vista della realizzazione di un antivirale efficace contro il Coronavirus. Intanto, però, D’Angelo e Palmieri si godono un importante riconoscimento, ossia la pubblicazione dello studio sull’International Journal of Intelligent Systems: “È una delle riviste più importanti del settore informatico, a dimostrazione dell’interesse che abbiamo suscitato nella comunità” – conclude Palmieri.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG