Cronaca

Università di Salerno: esame in cambio di denaro, finto docente nei guai

La promessa ad una studentessa era chiara: intercedere con una docente della facoltà di Giurisprudenza per farle superare un esame. In cambio, avrebbe ottenuto 25mila euro.

Protagonista della vicenda raccontata da salerno today un 55enne napoletano, D.E., che ora è sotto processo con l’accusa di millantato credito.

Il dibattimento è in corso al tribunale di Nocera Inferiore, davanti al giudice monocratico Russo Guarro. Stando alle indagini condotte dall’allora sostituto procuratore Sabrina Serrelli, con fatti commessi a Nocera nel febbraio 2008, l’uomo si sarebbe qualificato alla studentessa come criminologo e docente, prospettandole di poter parlare con una docente che l’avrebbe aiutata, con appunti relativi ad alcuni esami mancanti, a rimettersi in pari.

In cambio le chiese 25mila euro, una cifra che rappresentava il frutto della sua mediazione. Soldi che la ragazza non consegnò mai.

Quando infatti quest’ultima si recò dalla docente, come le era stato detto, la donna cadde dalle nuvole. L’insegnante denunciò la cosa ai carabinieri di Fisciano, non prima di aver riferito all’uomo – che riuscì a mettersi in contatto con lei – che per superare l’esame di Diritto Privato, la ragazza avrebbe potuto partecipare a corsi di tutorato così come previsto per ogni studente.

La stessa raccontò ai carabinieri l’incontro con la studentessa, convinta di poter superare le sue difficoltà accademiche, prima di crollare in un pianto legato a quella promessa surreale che le era stata avanzata in precedenza.

«Fui avvicinata dal sedicente collega – disse la docente in denuncia – che dopo avermi ricordato la telefonata di alcuni giorni prima ed essersi qualificato come professore, mi informò che tra i problemi che lo affligevano uno era rappresentato dal recupero allo studio di una sua conoscente iscritta alla Facoltà di Giurisprudenza. Mi irritai molto per quella richiesta».

Il processo è alle battute finali, con la testimonianza della studentessa risalente a pochi giorni fa.

Articoli correlati

Back to top button